Feed RSS

Archivi tag: soldi

Fase di paranoia totale e seghe mentali: capitolo 3 del Prelicenziamento

Inserito il

La mia analista (della ASL precisiamo), mi dice di utilizzare questo periodo come un periodo di crescita interiore e di sperimentazione, di cercare cercare cercare da subito, e non limitarmi all’Italia, il mondo è grande e bello e non vale la pena di limitarsi a ciò che già conosco.

Capisco benissimo che non poteva compatirmi per un’ora e cercava di aprire la mia mente, e riconosco che tutto ciò che dice è vero, infatti ho promesso di fare una lista di tutti i metodi per trovare lavoro e ho portato subito il curriculum a quello che per me over 30 si chiama ancora ufficio di collocamento, mi sono iscritta sul sito di due agenzie interinali e sto cercando in tutti i modi di essere ottimista contro il mio carattere, negativo per natura.

Un tarlo mi consuma il cervello in queste ore: (moltissimi in effetti fosse solo uno)

Come farò a lavorare in questo posto dove mi buttano fuori a febbraio, perchè non sono già a bussare alle porte di altri posti?

Devo chiedere al mio datore di lavoro se mi sta buttando fuori per colpa mia, o davvero non ci sono i soldi? (questa in particolare mi ossessiona)

come farò???

Annunci

Come ricevere un preavviso di licenziamento e cercare di non uccidersi capitolo 2

Inserito il

Conto in banca: 0 (ma non è un conto in banca ma un libretto postale altrimenti sarei in rosso per le spese del conto)

Stipendi arretrati: agosto e settembre

Considerazioni:

1) Se si ascoltano le statistiche la mia laurea vale tanto,  ed è merce pregiatissima essendo una laurea in discipline scientifiche, (almeno rispetto alle discipline umanistiche). Davvero, dico io? Boh, il mio studio chiude perchè non riesce a sostenere le spese, la statistica è una materia altamente aleatoria.

2)La gente mi dice: sei davvero in gamba, tu non avrai problemi, oppure chiusa una porta si apre un portone, frasi di questo tipo, e davvero sono gentili e preoccupati, ma a parte l’essere senza soldi davvero, quindi non potere permettersi 20 euro di benzina tutti insieme,  e quindi  non solo per il piacere di comprarsi qualcosa, che è già drammatico di per se, la cosa più orrenda per me è che mi è stata tolta quella pochissima speranza e sicurezza che un contratto part-time a tempo determinato mi dava.

3)Domani inizio a bussare ad un paio di portoni…vedremo come andrà questa ricerca.